Hobby che ti permettono di guadagnare e diventare imprenditore di te stesso

La fatica fatta per hobby non è poi così faticosa

Amit Kalantri

Preferisci scappare dalle faccende e dai compiti quotidiani? Scrivere rapporti su eventi a cui non hai assistito o la compilazione di fogli di calcolo rende i tuoi occhi assonnati e la tua giornata in ufficio sempre più noiosa e più lunga? Viaggiare nel tempo è possibile solo nella tua mente, dove già guidi la tua mountain bike su terreni accidentati, o riscopri le dita che suonano i tasti del pianoforte mentre il pubblico canta allegramente.

Il tuo hobby è la tua passione. Il tuo lavoro no. La via d’uscita? Fai del tuo hobby il tuo lavoro. È più facile a dirsi che a farsi, ma non è impossibile.

Le attività ricreative bilanciano la vita e sono interamente a tua scelta. Un lavoro è (spesso) un compromesso o un dovere. Un lavoro e un hobby sono spesso diversi come il sole e la luna. Quindi, come evocare quell’eclissi?

Il modo è capire:

  • quanto vivi per il tuo hobby
  • se puoi dedicarci ancora più tempo di così
  • se le persone sono interessate

Ami il tuo hobby abbastanza?

Prima di elaborare il tuo business plan e creare una presenza sul web, inizia con le domande essenziali:

  • Dove vuoi arrivare con il tuo hobby nel breve periodo (un anno) e nel lungo periodo (cinque anni)?
  • Tu e altri (amici, familiari) vedere il tuo hobby come qualcosa di utile?
  • Ti piacerà il tuo hobby anche quando DOVRAI FARLO per guadagnarti il pane?
  • Quanto tempo vuoi investire?
  • Hai un capitale iniziale?

I due esercizi seguenti definiranno quale delle tue attività ricreative è la migliore per un lavoro secondario e se sei pronto per farlo.

Da hobby a business in 5 passaggi

Elenca i tuoi hobby e le tue passioni

Scriviti tutti i tuoi hobby e attività che ami. Mettile in ordine di abilità.

Grafico di competenza

Esempio di un grafico di competenza inerente gli hobby

Esprimi ciascuno degli hobby in termini di un prodotto di valore. Nell’esempio qui sopra può essere vendere pane a pasta madre, portatovaglioli all’uncinetto o articoli decorativi per la tavola, anche diventare un allenatore di nuoto o un campione olimpico. O, eccezionalmente, quale giocatore d’azzardo potresti essere l’ispirazione per la sceneggiatura di un film (o un bel caso per uno psichiatra).

Sii realistico. Sviluppa un concetto di come i tuoi prodotti o servizi possono essere vantaggiosi per le persone in modo che siano disposte a pagarli. Qui ti aiuterà evidenziare perché i tuoi sono migliori.

Scopri quanto può essere complesso e versatile il tuo hobby o come puoi combinare più hobby. Ad esempio, se sei un fan dei libri fantasy e ti piace scrivere, puoi consigliare racconti emozionanti nelle recensioni di libri e vendere la tua vasta collezione di Harry Potter. Qualcuno adorerà quella sciarpa Serpeverde.

Esempio di versatilità degli hooby

Esempio di versatilità degli hobby

Non sei sicuro di essere pronto per il grande passo? Il diagramma seguente ti indirizzerà verso la verità.

Lo schema per capire se trasformare il tuo hobby in un mestiere

Lo schema per capire se trasformare il tuo hobby in un mestiere

Fai la tua ricerca di mercato

Ti piacerebbe assaggiare il balsamo per le labbra al gusto di Cheeto? L’azienda Frito-Lay ha pensato che se finisci i Doritos, il rossetto al gusto formaggio potrebbe avere un futuro, e non avresti mai più bisogno del tuo Labello.

Ci siamo capiti. Fai ciò che ha un senso. Fai attenzione quando il tuo prodotto è già ampiamente venduto. Se copi qualcosa di esistente, l’attenzione deve essere concentrata sul motivo per cui il tuo prodotto è diverso e migliore. Ricordi Microsoft Zune in competizione con gli iPod nel 2006? Non offrivano un’alternativa a ciò che aveva invaso il mercato anni prima.

Cerca le attività popolari e confronta le loro tendenze. Di seguito sono elencati gli hobby più commerciabili che possono diventare con successo un lavoro secondario.

Hobby popolari che divengono facilmente fonte di guadagno, ordinati in base alla loro popolarità. La popolarità deriva dalle recenti pubblicazioni online e viene misurata in casi contati.

Hobby popolari che divengono facilmente fonte di guadagno, ordinati in base alla loro popolarità. La popolarità deriva dalle recenti pubblicazioni online e viene misurata in casi contati.

Nell’ultimo anno, gli hobby più popolari includono la scrittura, il fitness, il pet sitting, la musica (incluso l’insegnamento della musica e l’esecuzione di musica come gruppo) e i blog. Esamina quanto è richiesto il tuo hobby. Un hobby piuttosto strano come stirare o lucidare lo sporco (cerca Hikaro Dorodango, la gente lo trova bellissimo) ha bisogno di un chiaro vuoto di mercato.

Chiarisciti per chi sono i tuoi prodotti o servizi:

  • Chi sono i tuoi clienti?Dove sono?Di cosa hanno bisogno?Come puoi parlarci?

Metti alla prova il tuo prodotto o servizio

Lascia che gli amici e la famiglia siano le tue cavie. Ad esempio, puoi creare sondaggi e questionari online o condurre interviste telefoniche per raccogliere feedback sulla tua nuova idea, prodotto o servizio. Regolati in base al risultato dei tuoi test.

Crea una strategia di marketing

Un nome, un marchio, una voce, un motto. Voilá, sei qualcuno.

Raggiungi le persone sui canali dei social media. Crea il tuo sito web aziendale. Espanditi attivamente organizzando eventi e lezioni in conferenze, fiere locali, talk online (TED) e su piattaforme di apprendimento appropriate (Udemy, Skillshare).

Raccogli le tue prime testimonianze online attraverso le recensioni di Google o piattaforme specifiche del mercato come TripAdvisor o Trustpilot.

Scegli il tuo canale di vendita.

E-commerce e vendita al dettaglio

Venderai personalmente tramite un negozio online che utilizza piattaforme come Etsy, eBay e Amazon o tramite vendita al dettaglio in un negozio in fondo alla strada?

Rivenditori a valore aggiunto

Quando crei prodotti che integrano altri prodotti, come VAR (rivenditore a valore aggiunto) dipenderai da un’altra azienda. Ad esempio, se ti piace lavorare come fotografo, una rivista o un wedding planner sarà il tipo di collaborazione da cui dipenderà la tua attività.

Vendita all’ingrosso

Gestire un negozio virtuale o fisico è troppo per te? Ti piace semplicemente produrre organizer da tavolo per strumenti e cianfrusaglie che altrimenti cadrebbero nell’abisso di ogni triangolo delle Bermuda domestico? In questo caso collaborare con un distributore che vende il tuo lavoro a rivenditori o venditori di e-commerce è un’opzione.

Fai un controllo incrociato degli aspetti legali

Ottieni certificati, licenze e permessi dove necessario. Il minimo è una licenza commerciale che determina quale giurisdizione copra la tua impresa e che tu venga tassato correttamente. Quando si tratta di vendere beni, non importa se online o fisici, una licenza per l’imposta sulle vendite è un must negli Stati Uniti. A seconda del paese, le tasse e le leggi sulle vendite differiscono e quindi influiscono sulla tua attività online.

Un permesso di lavoro domestico ti assicurerà di poter svolgere legalmente le tue attività lavorative e di non entrare in conflitto con i vicini se il tuo taglio del legno supera la soglia dei decibel di un mezzosoprano.

I certificati sono fondamentali per essere credibili e guadagnare fiducia. Pertanto, mostra con orgoglio diplomi e corsi realizzati sul tuo sito Web o portfolio aziendale.

Se scegli di mantenere il tuo lavoro normale insieme al tuo hobby come business assicurati che:

  • non ci sia conflitto di interessi con il tuo datore di lavoroil tuo contratto non includa limitazioni legali o fiscali al ricevere un introito secondariotu abbia un accordo sull’orario lavorativo

Impegno laterale o pieno?

Decidi se vuoi appendere il tuo lavoro al chiodo o tenerlo.

Elenca i pro e i contro di entrambi gli scenari sotto forma di tabella. Ricorda, non c’è bisogno di correre. Una giornata ha abbastanza ore per tutto solo su Mercurio. Puoi sempre iniziare con un’attività part-time e andare a tempo pieno in seguito.

Direttamente dai professionisti, abbiamo raccolto i seguenti consigli per aiutarti a metterti al passo.

I migliori consigli dei professionisti

  • Sì, comincia con calma!Tieniti il tuo lavoro attualeConcentrati su cosa ti piace realizzare o fare e vendiloResta in contatto con la tua comunità locale (bar, club)Coinvolgi persone che potrebbero vendere i tuoi prodotti o supportartiPrendi in considerazione un finanziamentoAdatta il tuo ambiente di lavoro (postazione, ergonomia)Definisci i limiti (separa il tuo spazio di lavoro legato all’hobby dal resto della tua vita)Non dire sì a tuttoLascia che le persone ti aiutino all’inizio (delega compiti e responsabilità)Trova la squadra giusta e come gestirlaOttieni un media release (immagini, video, e privacy dei dati)Non sottostimare il carico amministrativo (una segretaria, un ragioniere o un contabile dovrebbero essere nella tua squadra)Celebra anche i piccoli successi (premia te stesso e il tuo team celebrando i traguardi raggiunti)Non avere paura di chiedere aiutoNon sottostimare l’importanza del tuo contabileNon cominciare un’attività se non hai soldiSii paziente, un’attività ha bisogno di tempo per crescere

Online troverai più ispirazione. Szidi e Zsolt hanno sviluppato Blue Petal da un’officina. I giocosi gioielli e accessori in porcellana sono ora disponibili nel loro negozio online.

La nostra piccola attività nasce da un progetto part-time e da un ordine di martisoare. Abbiamo partecipato a fiere dell’artigianato locale e abbiamo apprezzato molto l’interazione con le persone. Questo è stato il momento in cui abbiamo capito che poteva essere uno stile di vita e abbiamo gradualmente abbandonato il nostro lavoro. Con l’interesse crescente dei clienti, abbiamo capito che dovevamo andare online e creare il nostro negozio virtuale, che è stato molto utile durante la pandemia.

Sirke Vitaanen ha addestrato i cani come hobby. Ora i tuoi amici a quattro zampe possono ricevere la sua formazione.

26 anni passati davanti a un computer, a programmare, giorno dopo giorno sono stati abbastanza. Ho deciso di trasformare il mio hobby di lunga data, gli sport di addestramento cani, in una nuova carriera. Ora insegno alle persone come addestrare i loro cani e come competere con i loro migliori amici. In pochi mesi la mia base clienti è cresciuta. Ora sono un lavoratore autonomo e non vedo l’ora di fare ciò che amo di più..

Quando mantenere il tuo hobby è la decisione migliore

Vuoi cambiare la tua fonte di reddito ma non sei ancora sicuro di come scalare quella montagna? Forse è meglio riconsiderare il tuo obiettivo. Questi sono gli indicatori principali di quando il tuo hobby dovrebbe rimanere tale:

  • Il tuo hobby è una tregua per te e un antistressInizieresti a odiare il tuo hobby se non riuscissi a guadagnarci il reddito necessarioSei uno di quegli spiriti liberi che decide lui quando il lavoro è finito, non il tuo clienteNon c’è un gap di mercato per la tua idea o prodottoSe non sai come chiudere (un affare)Sei troppo occupato


Se predominano i primi tre indicatori, è impossibile costruire la mentalità di un imprenditore. Un’attività ricreativa in cui puoi rifugiarti diventa terribilmente stressante quando sono affari. Se sei un personalità forte che fa quello che vuole e ignora i desideri del tuo cliente, è inutile vendere il tuo hobby.

Nel caso in cui il tuo hobby non generi il reddito necessario, puoi comunque considerare di trasformarlo in un’attività secondaria e mantenere il tuo lavoro regolare.

Ora sai come prendere le decisioni giuste quando si tratta di trasformare il tuo hobby in un business.

Stai considerando di creare il tuo sito web? Prova questa guida passo passo.