Come realizzare un marchio indimenticabile

Immagina una mela morsicata e cerca di non pensare a Macbook, iPad o iPhone. Ora immagina un arco dorato su sfondo rosso e non pensare a patatine fritte e hamburger. Queste aziende non abbiamo nemmeno bisogno di chiamarle per nome. Hanno impresso la loro identità di marca nella tua mente con successo. E ora tocca a te. Impara con noi come costruire un marchio memorabile per conto tuo. Ciò che ti aiuterà è la coerenza coniata in un unico documento: il manuale di utilizzo del marchio.

Ogni marchio ha bisogno di creare e sviluppare la propria identità di brand, non solo le grosse aziende. Sei un proprietario di una caffetteria o un libero professionista? Bene, devi sviluppare la tua identità di brand e anche comunicarla!

Che cos’è l’identità del brand?

L’identità del brand è un’immagine unica della tua azienda che ti distingue dai tuoi concorrenti.

Elementi del marchio scelti con cura rappresenteranno l’immagine giusta e accurata del tuo marchio per i tuoi clienti. In questo modo sapranno immediatamente cosa aspettarsi quando si tratta di te. Pertanto, devi assicurarti di dipingere la tua azienda in una luce fedele.

Devi anche attenerti agli elementi scelti in ogni forma di comunicazione (visiva, orale o scritta) con i tuoi clienti.

Pertanto, l’identità del brand non è qualcosa che crei una volta e poi te ne dimentichi.

È tutta una questione di coerenza

Man mano che produci sempre più contenuti, stampi nuovi biglietti da visita per nuovi dipendenti o crei imballaggi per nuovi prodotti, tutti questi elementi dovrebbero essere coerenti. Tutti dovrebbero immediatamente sapere che appartengono al tuo marchio, proprio come tutti riconoscono le bottiglie di Coca-Cola.

Lo stesso vale per il tuo stile di comunicazione: il tono che useresti nelle e-mail e sul tuo sito Web dovrebbe essere lo stesso.

Immagina che il tuo potenziale cliente veda un testo super professionale e scritto seriamente sul tuo sito web di consulenza finanziaria. E poi che sorpresa, quando il tuo agente dell’assistenza clienti risponde alla sua telefonata con le parole Hola, amigo, che succede?

Tutti quelli che lavorano per te dovrebbero essere sulla stessa lunghezza d’onda.

Potrebbe essere difficile per i tuoi dipendenti o anche per te stesso se non hai una serie di istruzioni, non credi?

Nessun problema. Le linee guida del marchio sono qui per aiutarti in questo.

Prima di intraprendere questa missione…

Il nostro modello è qui per aiutarti a creare le linee guida del marchio!

Scarica il nostro modello e segui le nostre istruzioni insieme a questo post. Ti faremo sapere ogni volta quando dargli un’occhiata.

Come sviluppare l’identità del tuo marchio

Procediamo con ordine. Ti stai chiedendo come sviluppare l’identità del tuo marchio? Prenditi del tempo e pensaci accuratamente. Sul serio.

Prenid una matita un po’ di fogli di carta e spegni il telefono.

Questo è un passo molto importante che ti aiuterà ad andare avanti.

In seguito, quando sarai in grado di affermare chiaramente i valori fondamentali del tuo marchio e identificare la missione della tua azienda, annota queste informazioni nel modello a pagina 3.

Stabilisci i valori del tuo marchio

Innanzitutto cerca di rispondere a queste domande nel maggior dettaglio possibile:

  • Qual’è la mission della tua azienda?
  • Perchè esiste, in primis?
  • La tua azienda ha un obiettivo chiaro?
  • Ci sono risultati a cui miri attraverso la tua attività?
  • Quali prodotti o servizi offri ai tuoi clienti e come ne trarranno vantaggio?
  • Qual’è la tua storia?

Offri una storia accattivante per presentare la tua azienda. Tutto ruota intorno alla narrazione oggigiorno. Esprimi i tuoi valori attraverso aneddoti divertenti e creativi, che siano fedeli ai tuoi valori.

Prova a trattare la tua azienda come una persona: quali sono le 5 parole che descrivono la sua personalità?

Quali sono le caratteristiche del tuo marchio?

Opzioni smashing logo maker

Smashing logo maker ti consente di scegliere gli attributi del tuo marchio durante la sua progettazione

Come descriveresti la tua azienda a parole? È maschile o femminile? Semplice o complicata? Grigia o colorata? Professionale o casual? Autorevole o disponibile?

Ora prova a immaginare la tua azienda a colori, letteralmente. Che sensazioni provi quando pensi alla tua azienda da cliente? Puoi descrivere questa sensazione a colori?

Ci sono sentimenti, emozioni, immagini o altri attributi specifici che vuoi associare alla tua azienda?

Cosa rappresenta la tua azienda?

Chi sono i tuoi clienti e chi i tuoi competitor?

Questa è semplice. Crea le personalità dei tuoi clienti per vedere che tipo di persone attraggono i tuoi servizi e prodotti. Quindi guarda come i tuoi concorrenti li gestiscono. Cosa puoi fare in modo diverso o migliore?

Una volta che rispondi a queste domande saprai subito come rappresentare la tua azienda in termini di rappresentazione visiva e comunicazione con i clienti.

E sarai pronto per andare avanti!

Quali sono le linee guida di un marchio?

In sostanza, una linea guida del marchio è un manuale di istruzioni su come comunicare il tuo marchio.

Le linee guida del marchio sono qui per aiutarti a presentare la tua identità di marca in modo coerente, intercambiabile e riconoscibile nella comunicazione visiva, orale e scritta.

Tutte le regole sull’uso del logo, le immagini, lo stile di comunicazione, i caratteri corretti, i colori, ecc. dovrebbero essere elencate qui. Nel manuale, i tuoi dipendenti, clienti e partner commerciali dovrebbero trovare tutte le regole e le linee guida necessarie per una comunicazione del marchio coerente e conforme.

Perchè il tuo marchio ha bisogno di linee guida?

  • Le linee guida del marchio forniscono coerenza, quindi il tuo marchio sarà impresso nella mente dei tuoi clienti e potenziali clienti.

  • Grazie al manuale, ognuno dei tuoi dipendenti saprà come applicare correttamente colori, loghi e caratteri per rafforzare la tua brand awareness.

  • Grazie a istruzioni chiare, i tuoi agenti del servizio clienti sapranno come comunicare con i tuoi clienti sui social media, nelle e-mail, al telefono e di persona.

  • Il tuo marchio manterrà una personalità coerente.

Le linee guida del marchio ti aiuteranno a raggiungere questa coerenza a lungo termine. Immaginalo come un manuale di cura quotidiana del brand. Seguendolo, verranno prese solo le decisioni giuste.

Sviluppare il design del marchio: elementi fondamentali di identità del brand

Elementi di design scelti correttamente ti aiuteranno a raggiungere la tua identità in modi più tangibili. Quali sono le caratteristiche cruciali?

Quando scorri il nostro modello, troverai questi elementi nel seguente ordine: logo, tavolozza dei colori, tipografia ed elementi secondari come motivi, foto, illustrazioni e iconografia.

Ora, analizziamoli.

Logo

Il logo è la parte dell’azienda che dovrebbe cambiare raramente. Stella Artois ne ha uno dal 1300!

Pertanto assicurati di utilizzare simboli, forme e testo scelti con cura che siano fedeli al tuo DNA. Il logo dovrebbe evocare immediatamente il tuo marchio e la tua storia. Alcune aziende non hanno nemmeno bisogno di nient’altro che il loro logo per essere immediatamente riconosciute in tutto il mondo, come Apple, Google o Coca-Cola.

Preparati a creare versioni diverse per usi diversi: stampa, dimensioni reattive per app e Web, ecc. Ne avrai bisogno per il cartellone pubblicitario sull’autostrada come per la piccola favicon in una scheda del browser. Crea quindi un logo scalabile.

Spesso il font principale viene utilizzato nel logo. Puoi utilizzare questo carattere nei titoli e in altri messaggi importanti. Usa tinte unite in modo che sia facile adattare il logo su sfondi diversi.

Controlla il logo principale di Facebook o Netflix e poi la sua versione secondaria nella scheda del browser. La versione secondaria è una versione semplificata del logo principale che riflette i colori, i motivi e le forme di quello principale.

A volte può essere completamente diverso, però, come Freddie lo scimpanzé di Mailchimp.

logo mailchimp

Logo di Mailchimp

Colori

I colori non sono strettamente visivi: possono innescare una forte risposta emotiva. C’è un intero campo sulla psicologia dei colori su come ti fanno mangiare di più, sentirti più creativo o farti rispettare all’istante.

Controlliamo velocemente l’arcobaleno:

  • Rosso: un colore ricco di vivacità e forte emozione, che incarna energia e saggezza. Può innescare acquisti impulsivi, può anche farti bere di più e mangiare di più. Pensa alla Coca Cola.

  • Arancione: un colore divertente e giovanile che fa sentire autunno e intimità, ma anche pericolo e avvertimenti. È usato principalmente come colore per accentuare (Amazon, Penguin Random House, FedEx).

  • Giallo: pensa a IKEA e McDonald’s. Cosa hanno in comune? Ti fanno pensare a occasioni economiche e divertenti! Il giallo suggerisce qualcosa di accessibile e giocoso. I tuoi prodotti o servizi che offri sono così? Scegli il giallo.

  • Verde: natura, alberi, denaro, crescita, rigenerazione, prosperità. Questo colore risuona con le industrie sostenibili e rispettose dell’ambiente, nonché con tutto ciò che ottiene metaforicamente il via libera. Dai un’occhiata a Starbucks o Spotify con le loro fresche sfumature di verde. Come ti fanno sentire riguardo ai loro servizi?

  • Blu: cielo, oceano, calma, fiducia, intelligenza e affidabilità. Pertanto è ampiamente utilizzato da istituzioni finanziarie come Visa o Paypal e altre grandi società. Gestisci un’attività seria e vuoi generare fiducia immediatamente? Il blu è la risposta.

  • Viola: questo colore unisce le qualità del rosso e del blu. Lusso, mistero e spiritualità sono le parole d’ordine. Storicamente i coloranti viola erano costosi, quindi solo i monarchi potevano permetterseli. Al giorno d’oggi è profondamente connesso con i mistici, la guarigione e la consapevolezza.

E per quanto riguarda il bianco e nero? Il nero è sinonimo di potenza, raffinatezza, eleganza e valore. Il bianco è sinonimo di salute, purezza e sincerità.

Sii chiaro sui colori primari, secondari e per accentuare. Quando crei una tavolozza di colori, applica la tua missione, i tuoi obiettivi e la tua dichiarazione scegliendo quelli giusti con la giusta priorità.

Tipografia

È necessario scegliere i font correttamente. Dai un’occhiata a questo articolo su come scegliere il font giusto per i tuoi marchi seguendo il tono che desideri ottenere.

Molte aziende hanno progettato i loro caratteri tipografici in modo che rispecchino a fondo la loro identità. Altri usano Helvetica. Fai attenzione: non vuoi usare Comic Sans quando sei un consulente finanziario.

Naturalmente, puoi scegliere più font che si abbinano bene. Durante l’abbinamento, definisci la scala per ogni tipo di contenuto come titoli, paragrafi iniziali, testo del corpo o virgolette. Non preoccuparti, ci sono strumenti per aiutarti in questo. Te li mostreremo più avanti in questo articolo.

Elementi decorativi secondari

Anche i disegni originali, lo stile fotografico, i modelli, ecc. fanno parte del tuo marchio e dovrebbero essere mostrati nelle linee guida del marchio.

Determina lo stile della fotografia per i prodotti, i social media o il contenuto in generale. Pensa agli stati d’animo che vuoi creare. Ottieni un aspetto coerente utilizzando gli stessi filtri o lo stesso processo di post-produzione.

Come verrà utilizzata l’illustrazione? Pensa di nuovo agli stati d’animo, ai colori e al messaggio. Sarebbe puramente decorativa?

L’iconografia verrà utilizzata non solo per siti Web o app, ma anche nei media stampati, ove applicabile. Scegli o crea icone che si adattano bene ai caratteri e al logo.

Mettere insieme le linee guida del marchio: quali elementi dovrebbero essere inclusi

Dopo aver messo insieme le risorse di progettazione, assicurati che siano utilizzate nel modo giusto.

Pensa a tutto il possibile: utilizzo del logo, accoppiamenti dei caratteri, layout dei biglietti da visita, corrispondenza, copertina dei documenti, imballaggio: è il tuo nome. Dividiamolo in ogni elemento.

Pratiche migliori e quelle da evitare nell’utilizzo del logo

Dato che hai fatto così tanti sforzi per creare il logo perfetto che porta l’identità e la storia del tuo marchio, sarebbe vergognoso se il logo fosse usato in modo errato. Un manuale del marchio è un posto perfetto per prevenirlo.

In generale, un elenco chiaro di cose da fare e da non fare con le immagini funzionerà al meglio.

Innanzitutto mostra tutti i formati di logo accettabili e indica chiaramente i colori, le dimensioni, il rapporto e il margine necessari attorno al logo corretti.

Guarda come Netflix e Spotify definiscono uno spazio libero intorno ai loro loghi:

Spazi vuoti da lasciare nel logo Netflix
Posizione logo Spotify

Mostra anche il posizionamento corretto del logo su immagini, foto o materiali di stampa:

Posizionamento corretto logo Netflix

Assicurati che il logo sia sempre leggibile:

Uso corretto logo Netflix

Osserva anche come fa Twitter:

Uso corretto del logo Twitter

Logo di Twitter – uso corretto

Quindi, mostra come non vada usato – per esempio qui Netflix:

Uso errato logo Netflix

Come non usare il logo di Netflix

Spotify qui:

Uso errato del logo Spotify

Come non usare il logo di Spotify

E Slack qui:

Uso errato del logo Slack

Uso improprio del logo di Slack

Non vedrai mai l’uccellino mostrato così:

Uso errato del logo Twitter

Uso improprio del logo di Twitter

Pensa anche all’accessibilità e alla leggibilità. Spotify è molto specifico per quanto riguarda il posizionamento del logo sullo sfondo. Ad esempio, è vietato apporre il logo su un’immagine bicolore:

Uso corretto dei colori per Spotify

Uso corretto dei colori secondo Spotify

Non esitare a indicare la dimensione minima del logo, i colori o le sostituzioni di caratteri tipografici da evitare e così via, come fa Slack qui:

Slack: dimensioni corrette

Le dimensioni corrette per Slack

Più chiaramente lo mostri, meglio è. Le immagini parlano più di mille parole. Aggiungi le variazioni del tuo logo e specifica lo spazio libero da lasciare nel modello del manuale del marchio a pagina 4. Nella pagina seguente descrivine l’uso corretto e non corretto.

Palette di colori

Ora è il momento di dichiarare i tuoi colori. Usa non solo i loro nomi, ma anche i loro codici per l’utilizzo nel Web, sullo schermo e nella stampa.

Non hai idea di cosa stiamo parlando? Diamo un’occhiata più da vicino al famoso rosso Coca-Cola:

Colori primari della Coca Cola

Colori primari della Coca-Cola

Il nome ufficiale del loro colore distintivo è Coke Red.

PMS ti aiuterà a trovare il colore nella libreria Pantone. Tuttavia, non tutti i colori possono essere trovati lì, quindi non vedi nessun equivalente nell’immagine sopra.

I valori CMYK vengono utilizzati nella stampa, quindi ogni stampante stamperà la stessa tonalità. I designer sapranno esattamente come impostare il colore nel loro software in modo che la versione stampata sia quella giusta.

RGB sta per RED-GREEN-BLUE, che sono i colori utilizzati da ogni schermo. Pertanto questo codice è utile quando i designer stanno lavorando alle risorse per siti Web o social media.

Infine, HEX viene utilizzato dagli sviluppatori web.

Metti queste informazioni a pagina 6. Tutti ti saranno grati.

Pratiche consentite di utilizzo dei caratteri

Passiamo a pagina 7, che abbiamo tenuto per il carattere tipografico.

Il carattere tipografico potrebbe diventare un pilastro del tuo marchio, soprattutto quando non utilizzi alcun elemento grafico, ma solo un wordmark o un lettermark. In tal caso, la coerenza nell’utilizzo dei caratteri è fondamentale.

Dopo aver elencato i caratteri usati, mostrali anche in azione. Crea una tabella, in cui verrà mostrato l’abbinamento dei caratteri per il titolo e il testo della copia. Inoltre, spiega la dimensione corretta per ogni titolo o nota.

Il gruppo ideale di caratteri viene visualizzato in questo modo nel manuale del marchio Slack:

Slack, font corretti

Slack, font corretti

Resta sul semplice. Non c’è bisogno di esagerare. Ecco come Uber accoppia i suoi caratteri:

Fonts Uber

Fonts del marchio Uber

E come usano la gerarchia per creare un diverso tipo di sentimento:

Gerarchia font Uber

Font di Uber – Gerarchia

Specificare il modello, l’iconografia, lo stile della fotografia

La bellezza è nei dettagli! Ora siamo a pagina 8, che riguarda elementi secondari del marchio come icone, motivi, stile della fotografia e il corretto utilizzo delle illustrazioni.

Elementi estesi possono diventare potenti risorse nell’arsenale del tuo marchio. Le icone non sono più considerate solo dettagli.

Guarda come Slack ha elencato le sue icone:

Icone Slack

Icone del marchio Slack

Anche Uber adora le sue icone e ne usano diversi tipi:

tassonomia delle icone di Uber

Tassonomia delle icone di Uber

Dal momento che il loro carattere tipografico principale è fondamentale per il marchio, l’iconografia non solo lo completa, ma lo estende in modo massiccio.

Mostra, non dire – marca la linee guida

Per il manuale utilizza i colori e i caratteri della marca scelti. Consideralo come un esercizio pratico che aiuterà tutti a farsi un’idea di cosa intendi quando parli di caratteri specifici per titoli e di margini.

Hai detto che il titolo più grande della pagina dovrebbe essere in grassetto 16pt Helvetica? Assicurati di non inserire Arial. Sii conciso fin dall’inizio. Tutti i grandi marchi lo fanno.

Impara dai grossi giocatori – esempi di brand manual

Diamo un’occhiata ad alcuni dei marchi famosi là fuori e vediamo cosa fanno per diventare memorabili. Guarda cosa fanno, lasciati ispirare e provalo per conto tuo.

Consulta il manuale del marchio di Netflix, Slack, Twitter, Asana o Uber.

Prima di tutto, utilizzano tutti i componenti del marchio nelle linee guida, così puoi vedere come lavorare con le risorse del marchio per ottenere un’esperienza coerente.

Iniziano tutti con il logo: spazio libero, colori, utilizzo, posizionamento e scala. Successivamente, per prevenire la creatività indesiderata, mostrano anche quello che non va fatto. Ecco come non dovresti mai vedere il logo Uber:

cattivo uso del logo di Uber

Cattivo uso del logo di Uber

Continuano con il colore. Elenca i tuoi colori primari e complementari in HEX, CMYK e RGB. Se necessario, nell’elenco inserisci anche i colori per le illustrazioni e la fotografia.

Alcuni dei colori secondari di Uber:

colori secondari di Uber

Colori secondari di Uber

La tipografia è uno dei pilastri che ti aiuterà a creare un marchio forte.

Una volta scelti il logo, i colori e i caratteri, sei a posto. Il resto viene da se.

Fatti ispirare dai creativi

Online troverai molti siti web che mettono in mostra i lavori creativi di altre persone. Su siti Web come Behance, Adobe Portfolio, Dribble e così via troverai molta ispirazione sotto forma di modelli per brand manual.

Scorri alcune delle opere e lasciati ispirare, ma non troppo. Pensa sempre alla tua identità. Quindi non ti ritroverai con un manuale del marchio per un marchio completamente diverso.

Inoltre, se dovessi trovare un portfolio che ti piace davvero, perché non assumere il suo designer per aiutarti?

Strumenti online per cominciare

Nel caso in cui tu decida di sviluppare l’identità del tuo marchio da solo, ti presentiamo un elenco di strumenti online e risorse utili che ti consentiranno di iniziare.

Andiamo per ordine – creatori di loghi

  • Webnode: nel nostro CMS puoi creare un logo combinando tipi di carattere e icone direttamente nel progetto

  • Adobe Creative Cloud Express: questo strumento ti consente di creare un logo straordinario in pochi minuti.

  • Canva: questo popolare strumento grafico online ha integrato anche un semplice creatore di loghi.

  • Free Logo Design: uno strumento online assolutamente gratuito, ti aiuterà a creare loghi molto facilmente. Digita il nome della tua azienda e scegli la categoria della tua attività. E poi scegli solo il logo giusto dall’elenco.

  • Looka: un altro popolare. Digita il tuo nome, scegli il tuo settore, imposta i tuoi colori preferiti e clicca su genera.

Generatori di palette

  • Colormind: uno strumento intuitivo che ti permette di scegliere i tuoi colori preferiti uno per uno bloccandoli e generando tavolozze di colori armoniose

  • Adobe Colors: uno strumento per professionisti che ti aiuta a esplorare diverse regole di armonia (Apply Color Harmony Rule (Analogous, Monochromatic, Triad, Complementary, Square, Compound, Shades and more)

  • Color Hunt: oltre alla possibilità di creare la tua tavolozza puoi anche navigare tra migliaia di quelle già create

  • Color Space: è un divertente generatore che crea tavolozze generiche basate sul colore principale del tuo marchio

  • BrandColors: questo strumento ti aiuta a esplorare i colori di altri marchi già utilizzati in modo da poterti ispirare

Trucchi per l’abbinamento dei caratteri

  • Webnode: nei nostri modelli troverai abbinamenti scelti dai nostri designer che si sposano bene con il template selezionato. Scegli quello più attraente.

  • Typespiration: questo sito Web ti consente di vedere come si combinano diversi tipi di caratteri e tavolozze di colori.

  • Mixfont: un generatore semplice e divertente che ti farà vedere diversi abbinamenti in tempo reale.

  • Fontpair: una vasta libreria di abbinamenti già creati professionali ed eleganti.

Icone

  • Icons8: non solo icone, ma anche illustrazioni, foto o musica per i tuoi video. Anche strumenti di design. Merita sicuramente la tua attenzione.

  • Freepik: una vasta libreria non solo per le icone, ma anche per foto, vettori e altre risorse.

  • Flaticon: icone e stickers belli e gratuiti per i tuoi progetti.

  • Fontello: un bellissimo generatore di font per icone che ti aiuterà a creare un font dalle icone scelte.

  • Behance: gestito Adobe, Behance è una grande rete per i creativi di tutto il mondo. Con un sacco di set di icone gratuiti da scaricare.

  • Dribble: un’altra rete di autopromozione. Non solo ti puoi ispirare qui, ma ci sono anche molte risorse gratuite che puoi scaricare e utilizzare.

  • DeviantArt: Un’altra popolare rete di showcase per creativi che funge anche da libreria di omaggi.

Grafica vettoriale, illustrazioni e fotografia

  • Canva: una piattaforma grafica estremamente popolare che ti consente di progettare biglietti da visita, loghi, presentazioni e molto altro con un semplice drag&drop

  • Adobe Creative Cloud Express: se sei un fan di Photoshop e di altri popolari software Adobe, non puoi sbagliare qui. Incredibili set di funzionalità sono a tua disposizione per creare bellissimi design.
  • Visme: questo strumento ti aiuterà con una grafica più complessa, come quella iconografica. Tutta la tua azienda può collaborare ai progetti grazie alle sue funzionalità avanzate.

  • VistaCreate: uno strumento perfetto per la creazione di contenuti sui social media.

  • Freepik: migliaia di vettori, PSD, foto e illustrazioni sia per uso personale che commerciale.

  • Vecteezy: una libreria di immagini vettoriali gratuite, foto d’archivio e video che puoi utilizzare nel tuo progetto.

  • VectorStock: un’altra risorsa popolare di immagini vettoriali gratuite e premium da utilizzare.

  • FreeVector: un altro sito Web con un sacco di grafica, vettoriale e non gratuita.

Scaricati il nostro modello per il tuo brand manual

I nostri designer hanno preparato un modello che ti aiuterà a creare facilmente il manuale di utilizzo per il tuo marchio!

Fai clic su questo link per copiare il nostro file Google Doc e inizia a modificare per creare il tuo brand manual sostituendo le istruzioni per i tuoi testi e i nostri loghi, caratteri e colori con i tuoi.

E ora?

Congratulazioni! Ora che hai deciso i migliori colori, i caratteri da utilizzare e il miglior posizionamento del logo e hai messo tutto insieme in un unico documento splendidamente brandizzato, è tempo di condividerlo con il mondo.

Spiega ai tuoi dipendenti dove trovare il documento e quando utilizzarlo. Ad esempio, per creare un keynote per l’intera azienda, il manuale sarà più che necessario.

Pubblicalo sul tuo sito Web, in modo che anche i tuoi partner commerciali possano usarlo se necessario.

Ricordati, quando si crea un marchio memorabile, la coerenza è la chiave.

Non dimenticarti di leggere la guida su come creare un sito aziendale.