Come registrare un nome di dominio ed ottenere l’hosting web

Come registrare un nome di dominio ed ottenere l'hosting web

Indice

La creazione di un sito Web si è trasformata in un divertente processo fai-da-te che chiunque, indipendentemente dal proprio livello di abilità, può gestire comodamente da casa. Tutto ciò di cui hai bisogno è un computer, una connessione Internet, pochi minuti del tuo tempo e puoi diventare proprietario di un sito web. C’è solo un piccolo aspetto tecnico della creazione di siti Web che rimane ancora fonte di confusione per molti creatori di siti ovvero: nomi di dominio e hosting di siti Web.

Scopriamo di più su di loro, su come ottenere domini e hosting gratuitamente e se questa è effettivamente una buona idea.

Cos’è un nome di dominio

Cosa significa effettivamente un dominio? Un nome di dominio, come webnode.it, è un indirizzo Internet o un nome univoco scelto appositamente per il tuo sito web per aiutare gli utenti a trovarlo online. Proprio come daresti ai tuoi amici il tuo indirizzo di casa per invitarli, puoi dare loro il tuo nome di dominio per invitarli a visitare il tuo sito web.

Cosa succede esattamente quando qualcuno digita il nome di dominio nel proprio browser?

Il browser avvia il processo di apertura del tuo sito web inviando una richiesta al database DNS (Domain Name System) dove i nomi di dominio vengono tradotti in indirizzi IP.

Gli indirizzi IP che i computer utilizzano per comunicare tra loro sono costituiti da una serie di numeri come 193.86.73.180. I numeri sono ideali per i computer, ma sono molto più difficili per noi esseri umani. Pertanto, le persone, hanno escogitato sostituti più semplici composti da parole: nomi di dominio.

Grazie all’indirizzo IP, la tua richiesta viene inoltrata a un server specifico dove è memorizzato il tuo sito web. Questo server invia quindi tutti i file che compongono il tuo sito al browser e il tuo sito web si apre.

Schema rappresentativo della risoluzione DNS
Schema rappresentativo della risoluzione DNS

Può sembrare complicato, ma tutto questo richiede solo un battito di ciglia e, nella maggior parte dei casi, il tutto avviene così rapidamente e senza intoppi che non avresti idea che ci fossero così tanti passaggi dietro le quinte.

Struttura del nome di dominio

Diamo un’occhiata alla barra degli URL nel browser e analizziamo la struttura di base dell’URL (Uniform Resource Locator). Prima di tutto, un URL non è la stessa cosa di un nome di dominio. Il dominio è solo una parte dell’URL e, combinato con altre informazioni dettagliate, forma l’indirizzo web che indirizza il browser a una pagina web specifica.

Un esempio reale di un semplice indirizzo web mostrato nei browser potrebbe essere:

Indirizzo web mostrato nel browser

L’URL del nostro esempio è costituito da:

HTTP / HTTPS (HyperText Transfer Protocol / Secure)

È un linguaggio utilizzato per la comunicazione o il trasferimento di dati sul Web. La “s” aggiuntiva alla fine significa che la tua connessione con il sito web visitato è “crittografata in modo sicuro” con certificato SSL (Secure Sockets Layer) – un protocollo che consente ai browser web e ai server di crittografare, decrittografare e autenticare i dati inviati su Internet. Quindi puoi essere certo che i dati che condividi con un sito web come questo non finiranno in mani indesiderate.

La maggior parte dei browser moderni non mostra il protocollo nella barra degli URL in quanto mostrerà semplicemente un avviso sull’attendibilità e sicurezza del sito web da parte dei visitatori.

Come Google individua un sito web protetto con HTTPS e come ti avvisa quando una pagina non è sicura
In alto puoi vedere il modo con cui Google individua un sito Web protetto HTTPS ed in basso invece il modo in cui ti avvisa di una pagina non sicura.

HTTPS è un must, soprattutto per i negozi online che lavorano con informazioni private dei clienti. Se crei il tuo sito web con Webnode, verrà automaticamente configurato con HTTPS.

WWW (World Wide Web)

L’acronimo www identifica questo indirizzo web come un sito web. Questa parte dell’URL indica anche un sottodominio e in altri casi può anche assomigliare a questo: https://www.webnode.it/blog/

Sottodominio (dominio di terzo livello)

Un dominio all’interno di un dominio separato dal dominio principale tramite un punto. Supponiamo che tu abbia un sito web che promuove la tua attività di fioraio su un dominio personalizzato prettyflowers.com e decidi di aggiungere a questo sito web un negozio online. Vorresti che il negozio facesse parte del tuo marchio per cui non dovrebbe avere un nome di dominio completamente diverso. Allo stesso tempo, ti piacerebbe tenerlo separato dalla presentazione aziendale perché il contenuto sarà diverso. Puoi facilmente risolvere questo dilemma creando un sottodominio come eshop.prettyflowers.com e basare il tuo negozio lì. Se hai registrato il tuo dominio con Webnode, puoi ottenere sottodomini gratuitamente.

SLD (dominio di secondo livello)

Questo è il nome di dominio effettivo che registrerai. In google.com o facebook.com, le parole google e facebook sono gli SLD. Sono le parti più importanti dei domini e di solito corrispondono a marchi o nomi di siti web. Gli SLD sono unici per ogni dominio e possono essere costituiti da lettere, numeri e trattini.

TLD (dominio di primo livello)

Estensione del dominio o una combinazione di lettere alla fine della struttura del dominio. Esistono 3 tipi di domini di primo livello:

  1. ccTLD – Domini di primo livello con codice paese
    • di solito sono composti da due lettere e rappresentano un paese specifico: ad esempio .es per la Spagna, .de per la Germania. Ci sono un totale di 312 ccTLD. Alcuni di essi possono essere acquistati solo se fornisci una prova di residenza nel paese specifico. In linea generale, la maggior parte sono disponibili al pubblico e possono essere acquistati da persone di tutto il mondo. Possono essere utilizzati se il sito web si rivolge a un pubblico di un determinato paese.

  2. gTLD – Domini di primo livello generici
    • I gTLD includono molti domini noti come .com, .info o .net. Si concentrano su argomenti piuttosto che sui luoghi. Ad esempio, il .com più noto significa “commerciale” e .org intende rappresentare principalmente “organizzazioni” senza scopo di lucro. A differenza dei ccTLD, i gTLD sono sempre composti da almeno tre lettere. Sono particolarmente utili per il targeting globale.

  3. sTLD – Domini di primo livello sponsorizzati
    • Gli sTLD possono essere considerati una sottocategoria di gTLD. Non tutti possono usarli in quanto riservati a un certo tipo di istituzione. Ad esempio, .gov è destinato alle autorità, .edu per istituti scolastici o .museum è riservato ai musei. Questa restrizione ne limita l’uso, ma d’altra parte gli sTLD hanno un’elevata credibilità.

Un .com generico rimane il TLD più popolare, ma le estensioni specifiche per paese e un numero sempre crescente di TLD speciali come .bar, .photo, .wedding stanno ottenendo una buona parte dei riflettori. Puoi trovare un elenco completo dei TLD offerti da Webnode qui, compresi quelli che puoi ottenere gratuitamente per il primo anno.

Dominio radice (root domain)

Un altro termine importante che puoi incontrare, ad esempio durante la configurazione di un account AdSense, è quella di root domain. Un root domain è la combinazione di SLD e TLD, come Amazon.com, Apple.com. Tutte le pagine del tuo sito web hanno lo stesso root domain, solitamente la tua home page.

Percorso

Mostra esattamente a cosa hai eseguito l’accesso su qualsiasi sito web. Potresti aprire una pagina, un file o un’immagine e il percorso mostrerà esattamente dove ti trovi. Nel nostro esempio, la parola “modello” alla fine dell’indirizzo web significa che sei sulla pagina che elenca i nostri modelli di sito web.

Per il resto di questo articolo, ci concentreremo principalmente sugli SLD e sui TLD poiché queste sono le parti del dominio con cui le persone hanno più difficoltà quando registrano il proprio dominio.

8 motivi per cui hai bisogno di un nome di dominio

Chiunque può ottenere il proprio nome di dominio. È semplice, poco costoso e richiede solo pochi attimi. Ma a cosa serve un nome di dominio e quali sono i vantaggi di possedere un dominio?

Vivendo in un’era prevalentemente digitale, siamo abituati ad avere tutte le informazioni a portata di mano. Ciò significa che non importa se tu sia un libero professionista, un titolare di azienda o semplicemente una persona comune, le persone, si aspetteranno sempre di trovare tutto su di te online in pochi semplici clic. Potresti semplicemente mantenere un semplice profilo sui social media per questo scopo, ma avere un sito web, con il tuo dominio personalizzato, porta molti più vantaggi:

  1. Fa parte della tua identità online
    • Non importa che tipo di sito web gestisci, se lo prendi sul serio, prendi sul serio anche il modo in cui presenti te stesso e il tuo marchio online. Pensa al futuro e preparati a quando potenziali visitatori e clienti ti cercheranno. Un nome di dominio sarà il loro primo punto di contatto.

  2. Rende il tuo sito web più facile da ricordare
    • Immagina di incontrare un potenziale cliente per caso e discutere della tua attività. Il cliente ricorderà il nome del tuo sito web per cercarlo in un secondo momento e persino condividerlo con altri? Un buon dominio lo renderà possibile.

  3. Sembra professionale e rafforza il tuo marchio
    • In qualità di imprenditore, vuoi apparire affidabile, e un dominio personalizzato ti offre un aumento della credibilità immediato e senza sforzo.

  4. Consente di creare account di posta elettronica personalizzati
    • Gli indirizzi e-mail basati su dominio hanno anche un’atmosfera più professionale rispetto a servizi di posta elettronica gratuiti o generici come Gmail o Outlook.

  5. Può aiutarti con l’ottimizzazione dei motori di ricerca
    • Un nome di dominio è importante per la SEO? Dati due siti web con contenuti e backlink comparabili, i motori di ricerca preferiranno sicuramente quello con un dominio personalizzato perché è una delle indicazioni che il sito web è legittimo. Quindi sì, la scelta di un nome di dominio per la SEO ha senso. Sebbene un dominio sia ancora solo uno dei tanti fattori.

  6. Con il tuo dominio puoi creare facilmente sottodomini
    • Puoi creare un numero qualsiasi di sottodomini nel tuo dominio.

  7. L’avere un tuo dominio consente la mobilità della tua presenza su Internet
    • Se decidi di cambiare hosting, di trasferirti in un altro paese, o persino di iniziare a utilizzare il tuo server, il tuo nome di dominio rimarrà con te. Ciò ti consente di continuare a costruire il tuo marchio senza dover ricominciare da capo.

  8. Il dominio è permanente
    • Quando registri il tuo dominio con Webnode, diventi l’unico proprietario del dominio. Nessun altro può utilizzare il tuo dominio. Rimarrà tuo per tutto il tempo che pagherai per la sua registrazione.

8 suggerimenti su come scegliere un nome di dominio

Quando registri un dominio, scegli sia SLD che TLD. Non è un processo facile, quindi ecco alcuni suggerimenti utili su come scegliere il nome di un sito web:

  1. Sii breve e semplice
    • Per assicurarti che il dominio sia davvero memorabile, mantieni la sua lunghezza entro 14 caratteri e mantieni caratteri quali: numeri, lineette o trattini al minimo.

  2. Assicurati che sia facile scrivere e pronunciare
    • Questo va di pari passo con la semplicità. Evita di confondere gli utenti o di costringerli a ricordare se utilizzare caratteri speciali o meno. Evita anche di trovarti nella situazione di spiegare loro se è necessario scrivere un numero in cifre oppure in lettere.

  3. Cerca di essere unico
    • Con oltre 360 milioni di nomi di dominio registrati in tutto il mondo, è comprensibilmente difficile trovarne uno originale. I domini brevi, accattivanti e significativi che descrivono perfettamente la tua attività sono difficili da trovare e la maggior parte di quelli buoni sono purtroppo già occupati. Tuttavia, cerca di differenziarti dalla concorrenza. Potresti voler usare il tuo nome oppure ti consigliamo di fare un brainstorming su una parola completamente originale, un acronimo, una combinazione di parole. Questo, tra l’altro, è il modo in cui sono stati creati i nomi Google e Bing. Oppure, puoi anche pensare di utilizzare generatori di nomi di dominio.

  4. Usa il tuo marchio
    • Per esempio: twitter.com, google.com, dribbble.com. Se hai già un’attività consolidata con un marchio riconoscibile, ha perfettamente senso utilizzare lo stesso nome per il tuo dominio. I domini del brand tendono a posizionarsi meglio nei risultati di ricerca, ma dovrai lavorare sulla promozione per assicurarti che le persone possano associare facilmente il brand ai tuoi prodotti o servizi.

  5. Prova a pensare a lungo termine
    • Se decidi di cambiare il tuo dominio in futuro, ti costerà denaro e classifiche SEO. Ad esempio, se vendi pizza, sembra una buona idea registrare un dominio “toppizzaonly.com”. Tuttavia, se in futuro amplierai il tuo menu e desideri offrire cucina italiana, il nome di dominio scelto potrebbe limitarti. Non lasciare che il nome di dominio ti limiti e non dimenticare la tua visione a lungo termine.

  6. Considera l’idea di utilizzare una parola chiave
    • Il vantaggio di un dominio basato su parole chiave è che una rapida occhiata consentirà alle persone e ai motori di ricerca di sapere esattamente cosa troveranno sul tuo sito web. Tuttavia, i domini con molte parole chiave vengono utilizzati dagli spammer; quindi, se decidi di utilizzare una parola chiave nel nome di dominio, è meglio utilizzarne solo una. Altrimenti, potresti essere penalizzato dall’algoritmo di Google che combatte i domini densi di parole chiave.

  7. Aggiungi un luogo
    • Includere una posizione potrebbe essere utile se ti concentri su un mercato regionale specifico. Mettere in chiaro dove operi farà risparmiare tempo ai tuoi clienti e spingerà i motori di ricerca a promuoverti all’interno della località scelta.

  8. Usa un TLD comune
    • Se puoi, scegli un TLD che le persone conoscono nel tuo paese. Negli Stati Uniti, molto probabilmente, le persone presumeranno che il tuo dominio finisca con .com, gli italiani andrebbero naturalmente con .it, i tedeschi con .de e così via. Se operi a livello globale, è meglio scegliere .com poiché la maggior parte delle persone vi è abituata. Se decidessi di registrare un dominio non troppo comune, potresti perdere alcuni visitatori che non ricorderanno il corretto suffisso del tuo dominio e cercheranno invece il TLD più comune. Ciò può essere facilmente evitato registrando diversi domini con estensioni diverse, indirizzandoli tutti allo stesso sito Web e scegliendone uno come principale.

Come registrare un dominio

I nomi di dominio possono essere registrati direttamente tramite registrar di domini o tramite provider. I registrar di domini sono società autorizzate a gestire direttamente la registrazione dei nomi di dominio. I provider sono intermediari che offrono domini in vendita ma di solito cooperano con i registrar per eseguire le registrazioni effettive.

La registrazione di un dominio significa che tu e solo tu avrai il diritto di utilizzarlo per un periodo specifico, che di solito va da un anno a un massimo di 10 anni. Più lungo è il periodo di registrazione scelto, migliore sarà il prezzo che potrai ottenere. Se desideri mantenere il tuo dominio, non dimenticare di rinnovarlo in tempo prima della sua scadenza. Altrimenti, se il tuo abbonamento scade, qualcun altro può registrare il tuo dominio. Se decidi di non voler più mantenere il dominio per te, semplicemente non rinnovarlo.

Il processo di registrazione stesso è estremamente semplice e può essere eseguito in pochi clic. Webnode ti guida attraverso l’intero processo di registrazione del dominio in 6 semplici passaggi senza dover neppur lasciare la nostra piattaforma.

Quanto costa un nome di dominio all’anno?

In generale, il costo esatto della registrazione del dominio dipende dal provider e dal tipo di TLD.

I domini di solito non sono disponibili gratuitamente. Mentre il prezzo dei domini generici come .com può essere relativamente basso a 1-12 EUR per il primo anno, domini speciali o di tendenza come .car, .makeup possono costare più di 420 EUR dall’inizio.

Anche i prezzi dei domini possono aumentare con il loro rinnovo. Puoi risparmiare un po’ di soldi se scegli un periodo di registrazione più lungo, ma prevedi un aumento del prezzo in futuro. Assicurati anche di fare attenzione alle tariffe nascoste poiché, oltre a chiedere un prezzo di rinnovo più elevato, alcuni registrar possono anche includere commissioni di manutenzione speciali o commissioni legate al trasferimento del dominio a un provider diverso. Webnode, non è uno di questi, e puoi vedere i prezzi del dominio prima della registrazione.

3 modi per ottenere un nome di dominio gratuitamente

Se desideri ridurre le spese o addirittura ottenere un dominio completamente gratuito per il tuo sito web, ci sono 3 possibili soluzioni. Diamo un’occhiata ai pro e ai contro di ciascuno di essi.

1) Crea il tuo sito web su un sottodominio gratuito

Molti proprietari di siti Web, quando creano il loro primo progetto, desiderano farlo senza troppe costrizioni. Se hai bisogno di tempo per testare le funzionalità e vedere se le persone possano essere persino interessate all’acquisto dei tuoi prodotti, un sito Web con un sottodominio gratuito è la soluzione giusta per te.

Molti costruttori di siti Web online ti consentono di creare un sito Web su un sottodominio gratuito a vita, ma le condizioni esatte differiscono da un costruttore all’altro. Infatti, anche se alcuni potrebbero permetterti di costruire il tuo sito web gratuitamente, quando arriva il momento di pubblicare il sito online, possono chiederti di acquistare un dominio personalizzato o almeno i loro piani premium. Altri ti permetteranno di mantenere il sottodominio gratuito a tempo indeterminato.

In Webnode, puoi avviare il tuo sito web senza alcun costo. Non è necessario eseguire l’upgrade a un piano Premium a pagamento o acquistare un dominio dall’inizio. Il tuo sito web può essere reso pubblico su un sottodominio gratuito con marchio Webnode, come latuapaginaweb.webnode.com e può essere sostituito con il tuo dominio quando o se sarai pronto.

Tuttavia, la pubblicazione del tuo sito Web su un sottodominio gratuito presenta alcuni aspetti negativi:

  1. Non sei il proprietario del sottodominio
    • Il sottodominio è ancora di proprietà del provider del sito web. Tutti i sottodomini dipendono dal dominio principale. Ad esempio, se il dominio del tuo provider scade o viene penalizzato in un motore di ricerca, potrebbe influire negativamente sul tuo sottodominio.

  2. La lunghezza
    • I punti e il nome del provider del sito web rendono il sottodominio molto più difficile da ricordare. Considerando che l’obiettivo di avere un sito web è attirare i visitatori e farli tornare, è meglio rendere l’intero processo il più semplice possibile per loro.

  3. Affidabilità
    • Rispetto ai domini personalizzati, i sottodomini, sono considerati meno affidabili. Un sito web collegato ad un sottodominio gratuito potrebbe indicare che è nuovo di zecca o addirittura solo temporaneo. Questo renderebbe difficile prendere in seria considerazione il tuo progetto. L’avere un nome di dominio personalizzato dimostra che la tua attività durerà nel tempo.

  4. Ottimizzazione per i motori di ricerca
    • Un sito web su un sottodominio potrebbe essere uno svantaggio per te agli occhi dei motori di ricerca. Anche in questo caso Google potrebbe preferire il sito web con il dominio personalizzato.

  5. Protezione del marchio
    • Se crei con successo un marchio, ma utilizzi comunque solo un sottodominio, è possibile che qualcuno abusi della situazione e registri un dominio con il tuo marchio. Quindi sarà molto difficile o costoso ottenere un dominio con il tuo marchio.

Considerando sia i pro che i contro, ti consigliamo di creare un sito web su un sottodominio gratuito come parte della tua strategia a breve termine. Te la caverai all’inizio della tua carriera di proprietario di un sito web, ma dovresti pianificare di investire in un nome di dominio personalizzato il prima possibile.

2) Registra un’estensione di dominio gratuita

Se stessi cercando di risparmiare denaro, potresti essere tentato di sfruttare dei domini di primo livello completamente gratuiti. A titolo esemplificativo alcuni stati danno questa possibilità:

  • .tk (Tokelau)
  • .ml (Mali)
  • .ga (Gabon)
  • .cf (Repubblica Centrafricana)

Tuttavia, lo sconsigliamo vivamente. Anche qui, valgono tutte le avvertenze sopra menzionate relative ai sottodomini. Inoltre, i domini gratuiti, sono spesso utilizzati da spammer e siti Web sospetti e quindi hanno una reputazione molto bassa. Questa è l’ultima cosa a cui vorresti essere associato.

3) Ottieni un nome di dominio gratuito per 1 anno

C’è un’altra soluzione se desideri ottenere un dominio gratuito e, considerando i pro e i contro dei suggerimenti precedenti, questa potrebbe essere la scelta migliore. Molti provider, incluso Webnode, offrono un dominio gratuito per un anno se ti iscrivi ad una delle loro offerte Premium. Questa è una soluzione molto conveniente in quanto potrai sia avere accesso a tante funzionalità esclusive che ridurre le spese iniziali connesse alla creazione del sito web.

Come ottenere il tuo nome di dominio con Webnode

L’intero processo di registrazione di un dominio con Webnode consiste in pochi semplici passaggi. Soprattutto, non devi occuparti di nessuna impostazione tecnica, queste verranno eseguite automaticamente. Segui i passaggi descritti di seguito e il tuo sito web verrà visualizzato sotto il tuo nuovo nome di dominio in 24 ore:

1. Crea un account e scegli un modello

Vai su webnode.it e registrati utilizzando il tuo indirizzo email, Facebook o account Google. Quindi scegli un modello che ti piace di più e che si adatta alle tue esigenze generali.

Scegliere il tuo modello di pagina web con il nostro editor

2. Modifica il sito web e personalizza il modello.

Carica le tue immagini, riscrivi i testi, imposta i titoli e le descrizioni oppure riempi il negozio online di prodotti. Una volta che sei soddisfatto del tuo sito web, è il momento di registrare il tuo dominio.

Come registrare un nuovo dominio nella pagina di dettagli del progetto
Nel dettaglio del progetto, fare clic sul pulsante “Registra nuovo dominio”.

Il checkout del dominio è accessibile sia tramite la sezione Impostazioni del tuo editor che tramite l’amministrazione del tuo progetto.

Come registrare un nuovo dominio tramite l'editor di webnode
Nel nostro editor di Webnode, fai clic su Impostazioni.

3. Cerca i domini disponibili

Se non hai ancora deciso un dominio, vedrai due suggerimenti basati sul nome che hai assegnato al tuo progetto. Se desideri personalizzare il tuo nome di dominio, controlla prima la sua disponibilità per vedere se non sia già stato registrato da qualcun altro.

Come vedere se è disponibile un nome di dominio? Puoi facilmente verificare se è stato utilizzato digitando il nome dello stesso nella barra di ricerca. Se il nome e l’estensione sono disponibili, potrai registrarli subito. Altrimenti, se non fossero disponibili, il sistema ti offrirà automaticamente altri nomi di dominio utilizzabili.

Come verificare la disponibilità di un dominio gratuitamente
Come verificare la disponibilità di un nome di dominio? Digita il nome del dominio nella nostra ricerca di dominio gratuita. Quindi, premi Invio o fai clic sull’icona di ricerca. Se trovi un nome di dominio che ti piace, fai clic su Registra.

4. Scegli il tuo piano

Per ottenere un dominio gratuito per il primo anno, scegli uno di questi piani Premium: Mini, Standard o Profi. Ogni piano offre diverse funzionalità avanzate e anche diverse disponibilità di hosting relativamente allo spazio di archiviazione ed al consumo dati.

Come selezionare il pacchetto premium più adatto per le tue esigenze
Seleziona il pacchetto più adatto a te e fai clic su seleziona questo pacchetto per continuare.

5. Inserisci i tuoi dati di contatto

Queste informazioni di contatto ti identificano come proprietario del dominio sia per motivi tecnici che legali, quindi, assicurati di inserirle correttamente e di utilizzare un indirizzo email attivo.

Compila il modulo e fornisci informazioni personali accurate per identificarti come proprietario del dominio.
Compila il modulo e fornisci informazioni personali accurate per identificarti come proprietario del dominio. Fare clic su “vai alla cassa”.

6. Seleziona un metodo di pagamento

Infine, nell’ultimo passaggio, potrai scegliere il tuo metodo di pagamento preferito. Dopo averlo effettuato, potrai sederti e rilassarti. Infatti, Il team di assistenza clienti di Webnode ti contatterà via email se avrà bisogno di ulteriori informazioni da parte tua per finalizzare il processo di registrazione o semplicemente per confermare che il tuo dominio è stato registrato con successo.

Come selezionare il metodo di pagamento e fare clic su acquista.
Seleziona il metodo di pagamento e fai clic sul pulsante Acquista per completare l’ordine.

Durante l’ultimo passaggio, puoi considerare di aggiungere la protezione della privacy. Devi infatti sapere che i dettagli di contatto richiesti che hai appena compilato vengono raccolti da ICANN ed archiviati in un database pubblico. Per proteggere la tua privacy, ed evitare di ricevere spam, puoi decidere di attivare i servizi di privacy. Così facendo, puoi nascondere i tuoi dati di contatto, che normalmente sarebbero disponibili al pubblico, e sostituirli con quelli di Webnode. Non preoccuparti, al termine della procedura, tu sari comunque il proprietario del nome di dominio.

Come attivare la protezione della privacy per l nome di dominio. Fare clic sulla casella proteggi la mia privacy.
Per attivare la registrazione privata, fare clic sulla casella Proteggi la mia privacy.

Come ricevere un’e-mail con il tuo dominio

Dopo che il tuo dominio registrato sarà attivo e funzionante, potrai creare un indirizzo email basato sul dominio stesso e dare un’impressione di grande professionalità. Puoi farlo addirittura dall’amministrazione del progetto del tuo sito web. Tale procedura sarà addirittura più facile della precedente per il fatto che dovrai compilare solo un semplice modulo.

Modulo che ti permette di configurare il tuo account di posta elettronica con un nome di dominio
Un modulo per configurare un account di posta elettronica con un nome di dominio.

Cos’è l’hosting web?

Qual’ è la differenza tra hosting e dominio? Il nome di dominio è fondamentalmente il nome del tuo sito web. L’hosting, invece, è come il luogo in cui vive il tuo sito web. Ospitare un sito Web significa disporre di uno spazio in cui archiviare tutti i codici, i file, le immagini, i testi e tutto il resto di quello che compone il sito Web.

Hai bisogno di un web hosting?

L’avere registrato un nome di dominio non è sufficiente per il normale funzionamento di un sito Web. Sarà infatti necessario ricorrere ad un web hosting. Puoi gestire tu stesso l’hosting e tutti i suoi aspetti tecnici oppure, puoi lasciare che siano il web hosting ed il provider di hosting ad occuparsene.

Cos’è un provider di hosting? È una società che offre i servizi di hosting. Un provider garantisce che il tuo sito web sarà sempre accessibile quando qualcuno digita il tuo dominio nel browser.

Nella maggior parte dei casi, è meglio utilizzare uno servizio di hosting professionale. Quindi possiamo riformulare la domanda in questi termini: su quale servizio di web hosting è meglio puntare? E quanto pagare per questi servizi?

Come funziona il web hosting?

I siti web sono archiviati e ospitati su computer specializzati chiamati server. Esistono molti tipi diversi di hosting. Da un lato abbiamo l’opzione più comune e anche più conveniente scelta da molti siti Web personali o di piccole imprese che è chiamata hosting condiviso. Questo, viene utilizzato da siti Web con requisiti modesti che consentono loro di condividere lo spazio del server con altri siti Web simili. I dettagli tecnici dell’hosting condiviso sono solitamente curati dall’host.

Come funziona il web hosting
Come funziona il web hosting

All’altra estremità abbiamo l’hosting dedicato, adatto a siti Web di grandi dimensioni con un enorme volume di traffico. Questi siti Web hanno requisiti tecnici speciali e necessitano di un proprio spazio sul server. L’hosting dedicato consente maggiore controllo e flessibilità, ma richiede conoscenze tecniche e tende ad essere più costoso.

Come puoi scoprire chi ospita un sito web?

Hai già un sito web e vorresti sapere dove è ospitato? O stai facendo delle analisi sulla tua concorrenza e hai bisogno di scoprire chi è il loro provider di hosting? Esistono strumenti online gratuiti che ti consentono di farlo in pochi clic:

  1. Digita “hosting checker” nel motore di ricerca.
  2. Fai clic su uno dei risultati offerti in alto.
  3. Digita il nome del dominio nella casella di ricerca dello strumento selezionato e conferma facendo clic sul pulsante.
  4. Così facendo, vedrai tutte le informazioni disponibili sul suo hosting.
Casella di ricerca per scoprire chi ospita un dominio.
Casella di ricerca per scoprire chi ospita un dominio.

Come ottenere l’hosting di siti web gratuitamente

Le cose gratuite sono fantastiche quando hai bisogno di risparmiare denaro, ma fai attenzione perché queste vanno sempre di pari passo con i limiti. L’hosting gratuito potrebbe essere sufficiente per i siti Web creati di recente senza requisiti speciali. Ma di cosa dovresti essere consapevole? Rispetto ai piani a pagamento, le funzionalità cruciali come lo spazio di archiviazione ed il consumo dati saranno probabilmente limitati. Inoltre, con alcuni host, il tuo sito web potrebbe andare a mettere in evidenza una pubblicità appariscente che giustificherà la natura gratuita dell’hosting.

Ma prima, esaminiamo più da vicino i termini chiave:

Che cos’è lo spazio di archiviazione del sito Web e quanto è importante?

In parole povere, questo è lo spazio occupato dal tuo sito web sul server in cui è stato salvato. Più spazio di archiviazione hai a disposizione, più contenuti come immagini e file puoi aggiungere al tuo sito web e più email potrai memorizzare nella tua casella di posta.

Cos’è il traffico dati nel web hosting?

In parole semplici, è la quantità di dati trasferiti tra il tuo sito web ed il visitatore al momento della loro navigazione. Include tutte le immagini, i testi e i file sul tuo sito web. Il numero di visitatori ed il numero di pagine visitate hanno entrambi un impatto sul traffico dati. Una maggiore capacità di traffico dati garantisce che il tuo sito web visualizzi in modo efficiente tutti i suoi contenuti anche quando vi accedono molti visitatori.

Prima di scegliere l’hosting gratuito, considera di quanto spazio e traffico avrai bisogno per assicurarti che il sito web funzioni senza intoppi. Se il tuo provider lo consente, puoi sempre iniziare in piccolo con l’hosting gratuito e passare a un piano a pagamento e meno limitato man mano che il tuo sito cresce.

Ospita un sito web gratuitamente con Webnode

Webnode fornisce un hosting gratuito, sicuro, ed affidabile per tutti i siti Web creati con il nostro editor. Ci teniamo a ricordare che l’hosting di Webnode è personalizzabile e che può crescere di pari passo con il tuo sito web. Quando scopri che desideri aggiungere più contenuti o quando avrai bisogno di accogliere più traffico, puoi semplicemente eseguire l’upgrade a uno dei piani Premium.

Servizi Premium offerti da Webnode con alcune caratteristiche evidenziate
Caratteristiche e vantaggi dei piani premium Webnode

La sicurezza è una priorità assoluta e Webnode utilizza la protezione HTTPS e SSL per garantire che la comunicazione che intercorre tra il browser ed il server sia sicura e che tutti i dati scambiati siano protetti secondo gli standard internazionali. Per quanto riguarda le prestazioni del tuo sito web, l’hosting di Webnode garantisce che il tuo sito sia attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su una connessione di rete stabile. Con Webnode, non dovrai preoccuparti affatto dell’hosting o della manutenzione del dominio.

Quindi, come ottenere l’hosting gratuito da Webnode? Basta registrarsi, scegliere un modello per creare il tuo sito web e il tuo hosting verrà impostato automaticamente.

Domande frequenti su domini e hosting

Quando rinnovo il mio nome di dominio? Come posso acquistare un nome di dominio in modo permanente?

Un dominio non può essere acquistato in modo permanente. La sua registrazione deve essere rinnovata ogni anno. Tuttavia, puoi iscriverti a un rinnovo automatico del dominio per diversi anni in anticipo. Ciò garantisce che il tuo nome di dominio verrà rinnovato su base annuale e non dovrai preoccuparti della sua scadenza.

Quando scade un dominio? Cosa succede quando scade la registrazione del mio nome di dominio?

Se non rinnovi la registrazione del dominio prima della fine dell’abbonamento, questo scadrà automaticamente. Un dominio può entrare in una quarantena protetta dopo la sua scadenza e rimanere lì per un periodo di tempo limitato mentre solo tu, in quanto proprietario precedente, puoi rinnovarlo. La durata di questa quarantena dipende dal tipo di TLD e non è disponibile per tutti i domini. Il rinnovo di un dominio dalla quarantena richiede un costo aggiuntivo. Una volta terminata la quarantena, chiunque può registrare il dominio scaduto.

Come posso prenotare un nome di dominio senza acquistarlo?

Non puoi prenotare un nome di dominio senza acquistarlo effettivamente. Tuttavia, questo è un piccolo investimento che ti porterà numerosi vantaggi. Considera l’acquisto di nomi di dominio con diversi TLD per proteggere o espandere il tuo marchio in futuro.

Ho bisogno di un sito web per registrare un nome di dominio?

In generale no, non è necessario un sito Web per registrare un dominio. È possibile registrare prima il dominio e creare il sito in un secondo momento o non farlo affatto. Puoi anche mantenere il nome di dominio esclusivamente allo scopo di proteggere il tuo marchio o se desideri vendere un dominio desiderabile a scopo di lucro. Tuttavia, questo dipende dal provider. In Webnode, devi prima creare un sito Web per registrare un dominio, ma puoi quindi scegliere di spostare il dominio su un altro sito Web in qualsiasi momento.

Come posso acquistare un nome di dominio esistente?

Puoi provare a contattare il proprietario del dominio. Alcune persone si guadagnano da vivere comprando e vendendo domini, non usandoli per nessun sito web. In tal caso, puoi trovare spesso una pagina che offre i tuoi domini in vendita. Esistono anche servizi di mediazione per l’acquisto di domini già registrati.

Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che un proprietario vorrà vendere il proprio dominio. O che chiederanno un prezzo ragionevole per questo. Quando acquisti un dominio che è già stato registrato, controlla sempre il suo passato e assicurati che non sia penalizzato. Basta digitare “Controlla la cronologia del dominio” nel tuo motore di ricerca e troverai diversi strumenti utili per questo.

Posso acquistare un dominio separatamente senza hosting? O devo acquistare un dominio insieme all’hosting?

Non è necessario il web hosting per registrare un dominio. Se il tuo nome di dominio preferito è disponibile, puoi acquistarlo con un registrar di domini. Il dominio è quindi tuo e nessuno può creare un sito con lo stesso dominio. L’hosting può essere acquistato in un secondo momento, una volta deciso che è giunto il momento di creare il tuo sito web.

Tuttavia, l’acquisto di un dominio e di un web hosting dalla stessa azienda è più semplice, così come la gestione e il ripristino di entrambi i servizi all’interno della stessa interfaccia. Webnode offre quindi domini e hosting insieme.

Puoi anche acquistare un dominio e un web hosting da due società diverse, ma dovrai indirizzare il tuo nome di dominio alla società di web hosting modificando le sue impostazioni DNS. Questo potrebbe essere tecnicamente impegnativo.

Posso spostare il mio nome di dominio su un altro provider di dominio?

Sì, è tuo diritto come proprietario del dominio utilizzare qualsiasi servizio desideri e trasferire il tuo nome di dominio ogni volta che vuoi.

Se desideri trasferire il tuo dominio a Webnode, sono disponibili istruzioni dettagliate passo a passo che puoi seguire.

Posso cambiare il mio provider di web hosting senza cambiare il dominio?

Sì, anche in questo caso sei il proprietario del nome di dominio e puoi modificarne le impostazioni per puntare a un qualsiasi provider di hosting. Il sito Web stesso può quindi essere spostato da un host a un altro semplicemente trasferendo file e dati.

E questo è tutto, speriamo che questo articolo abbia contribuito a fare chiarezza su questi argomenti e che abbia risposto alle tue domande su come creare un sito web gratuito con dominio e hosting. Lasciaci un commento qui sotto se hai ulteriori domande o se desideri condividere la tua esperienza.