SEO – da dove iniziare?

Persone stilizzate che salgono la scala, persone con iPad che creano siti web al computer

Nei precedenti articoli abbiamo esposto i processi base dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Ora invece concentriamoci su dove dovresti iniziare e come creare un piano SEO facile da seguire.

Andiamo dritti al sodo. La prima domanda a cui dobbiamo rispondere è: per chi stiamo creando il sito web? Tieni a mente che il tuo sito web non è principalmente destinato ai motori di ricerca ma alle visite da parte di persone fisiche. Questo significa che devi scoprire chi visiterà il tuo sito web, magari prendi ispirazione dalla concorrenza e poi potrai affrontare la creazione dei contenuti e terminare il tutto registrando il tuo dominio personale.

Gruppo target

Il tuo sito web è stato ideato per le nuove generazioni, lettori più anziani o professionisti? Oppure è stato ideato per uno spettro più ampio di visitatori?

Che tipo di vocabolario rispecchia i visitatori? Si aspettano un italiano formale o preferiscono un tono colloquiale?

I tuoi visitatori vorrebbero vedere immagini grandi ed espressive o solo un testo esplicativo senza immagini che distraggono dalla lettura del paragrafo?

Ci saranno prevalentemente visite da telefoni cellulari o ti aspetti più visitatori che utilizzano il computer?

Prima che tu possa anche solo iniziare a creare dei contenuti, assicurati di avere una risposta a queste domande basilari. Man mano che conosci i visitatori, ti porrai sicuramente altre domande.

Non accontentarti di un sito web che ti sembra chiaro e comprensibile. Guardalo attraverso gli occhi dei tuoi visitatori.
È per loro che stai creando il sito web e se non soddisferà le loro aspettative o non si sentiranno a proprio agio con il tuo stile di scrittura, li perderai.

Puoi creare una bozza dei testi e farla controllare da coloro che rappresentano il tuo pubblico di destinazione. Questo può essere fatto abbastanza facilmente. Chiedi ai tuoi amici e familiari, vorranno sicuramente aiutarti e offrire alcuni suggerimenti affinché tu possa migliorare.

Ricorda solo che le loro idee non sono intese come una dura critica al tuo lavoro, ma piuttosto come un feedback costruttivo e imparziale. Se riesci a incorporare i loro suggerimenti nel tuo sito web, diventerà più interessante per coloro che fanno parte del tuo pubblico di destinazione e possibilmente anche per altri gruppi di utenti.

Apri la mente e ascoltali.

La concorrenza

Chi non vuole apparire tra i primi risultati della ricerca alzi la mano!

La maggior parte delle persone vuole apparire per prima. In effetti, molti dei proprietari di siti web hanno creato la propria presenza online con l’obiettivo principale di ottenere qualcosa. Che si tratti di attenzione, visitatori o denaro, se investono il loro tempo, le loro finanze e altre risorse nella creazione del loro sito web, è comprensibile solo che si aspettino di vedere risultati.
Fortunatamente, la SEO è considerata un campo di marketing relativamente equo poiché dal momento che non puoi acquistare una buona posizione nei risultati di ricerca organici, è necessario lavorare per ottenerla.
Se il tuo sito web non può essere trovato tra i migliori, è giunto il momento di pensare a cosa fanno gli altri proprietari di siti web per ottenere e mantenere la loro posizione. C’è qualcosa di meglio, diverso o più interessante nei loro siti?

Molte persone guardano i propri concorrenti con disprezzo o li ignorano deliberatamente. Sii diverso e usali a tuo vantaggio. Prova a guardare i siti web dei tuoi concorrenti senza pregiudizi. Cosa fanno meglio di te? Cosa c’è nei loro siti web che attrae il tuo gruppo target?
Non devi copiare o rubare le loro idee, semplicemente raccogli le informazioni e pensa a come incorporarle nel tuo sito web a modo tuo.

Contenuto

Le due parti precedenti di questo articolo dovrebbero darti una buona idea su come comunicare con i tuoi visitatori. Ora è il momento di lavorare sui contenuti del tuo sito web.

Cerchiamo di chiarire una cosa: il contenuto del tuo sito web è probabilmente il singolo aspetto più importante dell’intero processo SEO. L’impostazione di parole chiave, titoli, descrizioni o l’utilizzo di paragrafi non avrà mai lo stesso effetto di avere un buon contenuto.

Esistono numerosi strumenti online disponibili per controllare la SEO di qualsiasi sito web. Potresti averli già provati. Valuteranno il sito web in base a criteri quali la dimensione delle immagini, l’uso di titoli adeguati, CSS e HTML. Tuttavia, non ti diranno se il contenuto è attraente per i visitatori.

I motori di ricerca, d’altra parte, analizzano il comportamento dei visitatori del sito web e utilizzano i dati raccolti per giudicare la qualità del contenuto. A meno che il tuo sito web non risulti interessante o di qualità, cesseranno di promuoverlo ulteriormente.

I siti web sono creati per gli umani, non per i robot che li indicizzano nei database. Se i lettori non troveranno i tuoi contenuti interessanti, il tuo pubblico non crescerà e difficilmente avrai la possibilità di raggiungere quelle prime posizioni nei risultati di ricerca.

Potremmo scrivere diversi lunghi articoli su come scrivere buoni contenuti ma, alla fine, tutto dipende dal tuo pubblico di destinazione. Il contenuto deve essere personalizzato.

Ecco alcuni consigli per iniziare:

1. Qualità – sia dei testi che delle immagini. Prova a suonare naturale e scrivi testi di qualità. I tempi in cui l’aggiunta di alcune parole chiave in ogni seconda frase ti aiutavano a raggiungere una buona posizione nei risultati di ricerca sono passati da tempo e non ritorneranno. Dovrai lavorare per questo. Se vuoi usare le immagini, scegli solo quelle di buona risoluzione che si adattino all’argomento dei tuoi contenuti.
2. Originalità – crea sempre i tuoi testi. Evita di copiarli da altri siti web. Non solo i motori di ricerca possono identificare facilmente testi simili, ma anche i tuoi visitatori potrebbero individuarli. Questo non migliorerà la tua reputazione e d’altra parte, avere testi unici renderà il tuo sito web più accattivante e facile da ricordare.
3. Dividi il tuo testo in sezioni – usa titoli, sottotitoli e paragrafi per migliorare la leggibilità del tuo sito web. La maggior parte dei visitatori non vuole perdere tempo a cercare informazioni attraverso paragrafi apparentemente infiniti.
4. Lunghezza del testo appropriata – dipende in gran parte dal tipo e dall’argomento del contenuto, ma anche se si divide il testo in paragrafi, quando è troppo lungo i lettori tendono a perdere rapidamente l’attenzione. Se possibile, mantieni i testi brevi e pertinenti.
5. Stile unificato – usa lo stesso stile per tutti i titoli, sottotitoli e testi. La combinazione di troppi caratteri, dimensioni o colori crea distrazioni.
6. Navigazione semplice – i visitatori non vogliono passare tutto il loro tempo a cercare la pagina giusta. Usa collegamenti, pulsanti e mantieni semplice il tuo menu.
7. Chiamata all’azione – se desideri che i tuoi visitatori ordinino qualcosa, si iscrivano alla newsletter o visitino una pagina specifica, facilita queste operazioni e aggiungi un pulsante con un messaggio chiaro.
8. Controlla la versione mobile – se scopri che navigare sul tuo sito web da un telefono cellulare è un’esperienza che non vorresti mai ripetere, non puoi aspettarti che piaccia anche ai tuoi visitatori. Assicurati che tutte le versioni del tuo sito web siano di facile utilizzo.

Questi sono solo i consigli di base, ma puoi trovare un mare di suggerimenti e informazioni più specifiche online. Solo un breve consiglio: cerca gli articoli più aggiornati e non prendere tutto alla lettera. Sperimenta, ciò che potrebbe funzionare per un sito web potrebbe non essere la soluzione giusta per il tuo.
Quando si tratta di Webnode e del contenuto del sito web, il progetto appena creato verrà automaticamente riempito con contenuti e design in base al tipo di modello selezionato. Ti mostra ciò che i visitatori potrebbero aspettarsi di vedere su un sito web di quel tipo. Puoi sempre aggiornarlo per soddisfare le tue esigenze specifiche. La struttura di base del design predefinito rimane intatta per assicurare che le pagine finali soddisfino tutti i criteri di un sito web attraente e moderno. Le funzionalità di modifica ti offrono comunque una vasta gamma di opzioni di personalizzazione.

Dominio personale

L’uso di un nome di dominio appropriato rientra nelle forme di promozione. Tuttavia, è meglio iniziare a pensarci durante la creazione del tuo sito web poiché il nome con cui verrà trovato online dovrebbe essere facile da ricordare e da digitare nella barra degli indirizzi.

Inoltre, non dovrebbe essere solo una parola generica casuale senza un’ovvia connessione all’argomento del tuo sito web. Se hai già un marchio e vuoi costruirlo, puoi sicuramente usarlo anche per il dominio.

Se prevedi di operare localmente, potresti voler aggiungere una posizione al tuo nome di dominio come “dottore-roma.it”, ma tieni presente che potrebbe essere difficile costruire un marchio attorno a un nome così generico. Le persone ricorderanno meglio il tuo sito web se lo basi su un marchio distintivo come “dottor-jekyll.it”. Fortunatamente puoi utilizzare più di un dominio contemporaneamente, quindi perché non acquistarne alcuni e testare quale funziona meglio per il tuo sito web?

Se non sei ancora sicuro del tipo di nome di dominio che dovresti scegliere, leggi il nostro articolo su come scegliere un nome di dominio.

Riassumendo

In questo articolo, volevamo mostrarti su cosa concentrarti quando inizi a costruire il tuo sito web. Ancora una volta, vogliamo solo sottolineare che è necessario disporre di un contenuto del sito Web di buona qualità e presentato in modo tale da adattarsi al pubblico di destinazione. Questo è il modo più affidabile di agire per raggiungere una buona posizione nei risultati di ricerca. Dopo tutto, stai creando un sito Web per le persone.
Di seguito trovi altri articoli programmati sulla SEO:
1. Introduzione alla SEO
2. Principi base e raccomandazioni
3. Da dove iniziare (contenuto, gruppo target, concorrenza, dominio proprio)
4. Impostazioni base dell’editor
5. Link building
6. Connessione con i motori di ricerca
7. Social network e altre forme di promozione
8. Analisi dei dati (studia i tuoi visitatori)
9. Indicizzazione mobile first

Conosci il tuo pubblico target? Facci sapere nei commenti qui sotto come ti sei preparato per costruire il tuo sito web. Vuoi sapere come fare SEO? Abbiamo una guida dettagliata per te.