Una storia di Successo: Quando la luce incontra l’ombra

Una storia di Successo: Quando la luce incontra l'ombraLa “Luce delle ombre” è apparsa! Oggi tiriamo fuori dalle tenebre uno dei Webmaster a Webnode. Con un nome del genere, è davvero difficile rimanere nell’ombra. “Luce delle ombre” è un progetto dedicato alla fotografia, ma non è questo il punto principale, cosa è più importante è evocare e condividere emozioni positive con tutti. E’ cominciato come una attività di famiglia, ma adesso è più una collaborazione di persone creative e talentuose raccolte sotto un tetto per rendere la vita in città un pò più luminosa e colorata. Damir ed Irina ci racconteranno di più a riguardo.

Come hai iniziato a fare il fotografo e l’organizzatore di eventi?

Damir il webmasterDamir: La fotografia per me è un’hobby. Tutto è cominciato ereditando una camera Zenith con il suo fratello più piccolo, Kiev-30. Ma a mio discapito, la fotografia impegna molto tempo e richiede la voglia di viaggiare. Negli ultimi anni, non ho praticamente avuto tempo libero. Nonostante questo, ho continuato a inseguire i miei sogni. 5 anni fa ho comprato una camera digitale. La fotografia è diventata più semplice, non vi era la necessità di sviluppare la pellicola e stampare le foto da solo. Il tempo passava e a mia insaputa, anche mia moglie Irina cominciò ad interessarsi alla fotografia. Rimase così affascinata che che decisa di diventare una professionista. Nel 2009 la nostra famiglia ebbe una nuova fotografa. Allo stesso tempo, ho iniziato a fare video, le immagini statiche finirono di essere interessanti per me. Era un’ era del video making . Insieme capimmo che era il momento di cambiare la nostra apparecchiatura. Nel 2010, Irina si dedicò professionalmente alla fotografia. Era arrivato il tempo di creare un sito web, scegliere un nome e un’immagine brand riconoscibile.

Perché il nome?

Damir: Noi non supportiamo il culto della personalità, sebbene per un fotografo sia inevitabile. Ecco perché abbiamo deciso di iniziare la creazione e la promozione del nostro marchio. Il nome fu suggerito da mio padre, lui fu attratto dal gioco di parole. Lui disse “Luce delle ombre” ha un significato differente, innanzitutto una fotografia è una combinazione di luci e ombre, ancora allo stesso tempo a un pò assurdo, perché la luce non può produrre ombre. Ci è piaciuto immediatamente e lo abbiamo mantenuto. Il logo a cui avevamo pensato con solo le lettere maiuscole C e T («Свет Тени» è “Luci delle ombre” in Russo),uno con il bianco e l’altro con uno sfondo nero. E’ abbastanza logico. La forma del rettangolo è perfetta per le lettere. E se lo aggiungi alle foto, appare come una etichetta piccola e carina.

Raccontaci della tua azienda. Quante persone lavorano con te?

“Ospiti” in Russo) hanno aderito il nostro progetto. Attualmente, ci stiamo preparando per offrire ulteriori servizi: baristi, musicisti, artisti di vario tipo,ecc. Abbiamo n grande piano per il nostro progetto. Ma per me, non è l’attività principale e dunque la realizzazione delle nostre idee è più lenta di quanto vorremmo. Sia mia moglie che io gestiamo il progetto.

Qual è stato per te il miglio successo e nella vita in generale? Cosa ti ricordi maggiormente riguardo il tuo lavoro?

Irina, la fotografaIrina: Per me, il successo è auto realizzarsi. Come molti fotografi, la popolarità arrivò quando mi focalizzai sulle fotografie dei matrimoni. Questo è il mio genere preferito. I matrimoni sono la nascita di una nuova famiglia, sono sempre pieni di persone vere, emozioni dalla gioia alle lacrime, e a me piace immortalarle. “Scegli un lavoro che ti piace, e non dovrai lavorare un singolo giorno nella tua vita” (Confucius), Questo è il punto. Ho trovato questo nella fotografia, è la mia sorgente di successo e felicità. La persona di maggior rilevanza alla quale abbia fato una foto è Alina, una danzatrice go-go. E’ una persona affascinante. .Ricorda la leggenda del DJ Frankie Wilde? Diventò completamente sordo, ma era forte e tornò sul palco. La mia cliente Alina, diventò sorda all’ età di 8 anni. Nonostante questo, conduce una vita veramente attiva, lavora, studia all’Università, ha una figlia e pratica il judo. Non so parlare il linguaggio dei segni, ma mentre lavoravo con Alina non fu necessario. Ci siamo capite senza parlarci. Le sue foto appaiono sul nostro sito, una collezione davvero sincera chiamata “Tentazione”. Inoltre ogni matrimonio ha momenti luminosi e interessanti, qualcosa di speciale. Per esempio, ad uno di questi matrimoni dove stavo lavorando, abbiamo incontrato il bisnonno dello sposo, che aveva 97 anni ed era ancora un signore molto allegro.

Photo from the wedding: Great-grandfather of the groom

Come trascorri di solito le tue giornate lavorative?

Irina: Normalmente un giorno inizia “ieri” =), intendo il giorno prima. Ovviamente il tutto incomincia preparando l’attrezzatura e pianificando il tempo per le riprese e il posto. Se parliamo dei matrimoni, seguirò gli sposi come un’ombra e starei con loro fino alla fine delle riprese. Non è facile, sono almeno 12-14 ore. La post produzione è lunga, accorciare, processare, correggere, ritoccare, organizzare, stampare ecc. Ma è lavoro.

Come hai scelto Webnode? Che cosa ti ha attratto maggiormente?

Damir:Creando il progetto, mi sono trovato in mezzo a diversi costruttori per siti web. Non avevo bisogno di requisiti particolari, il più importante era che fosse semplice e facile da usare affinché possa modificare il sito senza cambiare il codice del modello. Il mio costruttore di siti web da sogno ha bisogno di avere caratteristiche semplici come l’aggiunta di album fotografici, video, in un solo click così come una facile navigazione e contenuti ergonomici nei modelli. Ultimo ma non meno importante, il costo del mantenimento. Essendo un progetto che sta iniziando, tutti gli investimenti sono fatti da un budget familiare e non deve essere molto costoso. Siamo stati attratti fin da subito dal design ergonomico e le funzioni di Webnode. Un sito facile da creare è ciò che lo distingue. Siamo soddisfatti inoltre anche con i prezzi di Webnode.

La Homepage con Slide.ly slideshow

On the home page, the creators of the project used slideshow Slidely.

Qual è il vostro consiglio per chi, come voi, vuole lavorare nella fotografia? ?

Damir e Irina: La fotografia è arte. La creatività non ha confine. Tutto quello che vi possiamo augurare è un viaggio di successo attraverso la vostra immaginazione. Per promuovere la tua attività su Internet è necessario avere qualche conoscenza ed inoltre sapere anche di marketing e promozione in generale. Dovresti sapere almeno di cosa si tratta e successivamente cercar di raggiungere il tuo obbiettivo. Il nostro progetto è ancora giovane. In termini economici, il nostro progetto è ancora in un punto di equilibrio.

Ti stai chiedendo come creare un sito web? Consulta la guida passo passo.

Conosci una storia di successo con un sito Webnode? Inviaci una email!