Ottimizzare immagini? – Un grande vantaggio per le ricerche su Google

Pesce nel vetroLo sapevi che la ricerca di siti web tramite immagini pubblicate su internet cresce dall’anno all’anno con la velocità esponenziale? Lo sviluppo dell’uso delle immagini si vede semplicemente dappertutto e si cambia anche il ruolo che svolgono diventando ancora più importanti.

Per esempio solo su Facebook è stato caricato più di 100 bilioni di foto e immagini nel 2011. La gente ama non solo ancora più immagini ma anche infografiche.

Tutti i webmaster cercano di ottimizzare il loro proprio sito meglio possibile, scrivere contenuti specializzati e originali. Molti però dimenticano di ottimizzare anche le loro immagini. E pertanto possono diventare uno dei canali che portano un visitatore, lettore o cliente sul loro sito.

Banner pubblicità su motori di ricerca

Come quindi ottimizzazare le immagini per Google Image Search?

Prima bisogna sapere come Google identifica e indexa tutte le immagini, così potrai aiutarlo offrire i risultati migliori e più rilevanti ai visitatori del tuo sito. Nei seguenti passi leggerai le prattiche migliori ma anche passi che bisogna evitare:

La tazza verde

Tipo 1: carica le immagini solo nel formato BMP, GIF, PNG, JPEG e JPG che può essere indexato da Google,

Tipo 2: assegna alle immagini nomi con un significato adeguato al contenuto sull’immagine, dettagliato e informativo. E’ meglio scegliere il nome per esempio “tazza-verde.jpg” che un nome vago come “IMG100.jpg” o “DSC_1025.jpg”,

Tipo 3: un’immagine dovrebbe essere accompagnata dall’testo dove c’è anche menzionato il nome dell’immagine, per esempio “Tazza verde sulla tavola” come il “testo alternativo” che è leggibile meglio sia per motori di ricerca che per ciechi,

Tipo 4: usa le parole chiave in modo appropriato e nel contesto. Evita usare troppe parole chiave nella descrizione di un qualsiasi immagine, ad esempio “tazza tazzina tazza verde tavola piatto posata…” perchè inserirne troppe nel testo alternativo rischi che si riduce la qualità del servizio fornito all’utente e il tuo sito può essere percepito come spam,

Tipo 5: non incorporare un’informazione o un testo importante a forma di un’immagine nelle voci di menu o nell’intestazione del sito, il testo non viene indexato dal motore di ricerca.

Leggi anche il nostro consiglio rapido come inserire una descrizione delle immagini nel tuo sito Webnode.

Non dimenticare quindi ad incollare un nome dell’immagine e un testo alternativo quando la carichi sul tuo sito. Vuoi sapere come fare SEO? Abbiamo una guida dettagliata per te.